INIZIATIVE

Bannersito gp libro   greem   Vecchio sito CISE2007


 

L’autore: TORSELLO Giuseppe

 

G. Torsello si laurea, presso l’Università di Pisa, in Ingegneria Nucleare ad indirizzo impiantistico, con una tesi teorica e sperimentale sulla Meccanica della Frattura fragile in materiali metallici. Durante il servizio militare gli viene assegnato l’incarico di insegnamento del corso di Costruzioni di Macchine presso un Istituto Tecnico.

Al termine del servizio stesso assume l’incarico e dopo un anno di insegnamento dimissiona per entrare, alla metà degli anni -70, al CISE. Al CISE viene incaricato di occuparsi delle problematiche tecnico / costruttive dell’isola nucleare (calandra) del reattore CIRENE. Ad attività sul CIRENE pienamente avviata, entra nel gruppo ad hoc per la realizzazione dell’esperienza “Adesione dei metalli” in ambiente microgravitazionale con l’utilizzo di una camera ad ultra vuoto “Ultra High Vacuum Chamber” (UHV C.). Porta avanti per la sua parte l’attività sull’ “Adesione dei metalli” in microgravità in contemporanea all’attività sul reattore CIRENE. Al termine dell’esperienza UHV C. e dell’esperienza CIRENE passa ad occuparsi di altre attività. Tra esse le principali sono:

  •  Qualificazione secondo la normativa IEEE dei componenti fondamentali per la sicurezza (Componenti di Classe 1E) dei reattori nucleari. L’attività è nell’ambito della realizzazione della Centrale Nucleare Alto Lazio.
  •  “Energy storage” di tipo meccanico dell’energia. Nell’attività viene realizzato e provato un prototipo innovativo di volano a fili di acciaio.
  • Sistemi di protezione di riserva (Back up Protection System’s) per reattori nucleari avanzati con componentistica alternativa a quella normalmente utilizzata a microprocessori. Nell’attività, che si inquadra nell’ambito delle ricerche finalizzate alla costruzione di reattori nucleari avanzati, viene realizzato e qualificato un prototipo di sistema basato sull’utilizzo di Moduli Laddic.
  • Stima della vita residua di componenti metallici di grandi macchine generatrici. Nel corso dell’attività viene realizzato un prelevatore portatile di campioni di materiali metallici (EDSampler) da cui trarre i provini per l’individuazione delle proprietà meccaniche attuali dei materiali secondo la teoria dello Small Punch.
  • Miglioramento delle prestazioni delle macchine turbogas mediante iniezione nel compressore di acqua demi nebulizzata. Nel corso dell’attività vengono realizzati ed installati su altrettante macchine turbogas n. 10 impianti HUMACO (Humidification Air Compressor).
  •  Cattura ed immagazzinamento per periodi brevi (24 ore) dell’energia solare con modalità “solare termodinamico”. Nel corso dell’attività viene progettato l’impianto ARCHIMEDE (2 impianti da 30 MW cad.) da installare nella Centrale ENEL di Priolo Gargallo (Siracusa) con lo scopo di fornire potenza solare a 2 macchine turbogas a ciclo combinato già esistenti e operanti a gas metano.
  • Comportamento della componentistica, in presenza di minidifetti passanti, di un circuito di raffreddamento per reattori nucleari avanzati, raffreddati a sodio liquido. L’attività, per gli aspetti sperimentali, ha richiesto la realizzazione di un’attrezzatura di prova: LISOF (Liquid Sodium Facility) con la quale sono state eseguite le esperienze a dimostrazione degli aspetti studiati.

 

Al termine dell’ultima attività, anno 2012, l’autore si è posto in pensione pur seguendo, in modo ormai meno impegnato, le attività che lo hanno visto sul fronte, in prima persona, negli anni precedenti.    

 

 

 Torsello web

  

Scarica la testimonianza scritta