INIZIATIVE

Bannersito gp libro   greem   Vecchio sito CISE2007


Indice articoli

 

Solesito immagini

 

"Il Sole. Energia per la speranza - Acqua calda per unire, educare, coinvolgere e partecipare"

è un progetto presentato dal Greem (Bando Associazionismo. L.R. 1/2008 capo I e capo III) e finanziato dalla Regione Lombardia.

Per la realizzazione del progetto il Greem si avvale della collaborazione di:

Koinè Cooperativa Sociale Onlus, ITI Ettore Molinari, Consiglio di Zona 4, Cooperativa Sociale La Strada, Monastero di Chiaravalle, Società Milano Depur, Associazione CISE2007, Associazione MOLE

 

Il Progetto 

Il rafforzamento dei legami sociali attraverso la condivisione e la partecipazione al miglioramento delle cultura ambientale, è anche un mezzo per non escludere le categorie particolarmente svantaggiate e renderle parti attive in un processo di maturazione che li faccia sentire soggetti vivi, responsabili e sensibili alla cura dell’ambiente che li circonda e che è patrimonio di tutti i cittadini.

Le finalità generali del progetto sono:

Educare alla cultura del riuso, riciclo e raccolta dei rifiuti.

Il pannello solare termico ARETHA, realizzato nell’ambito del precedente bando 2012-2013 e ottimizzato nel 2014, attualmente installato presso il depuratore di Nosedo, verrà smontato per recuperare le parti ancora utilizzabili. Con le parti recuperate, integrate da altre parti acquistate o recuperate a loro volta, verranno assemblati 2 pannelli di taglia inferiore e un piccolo pannello dimostrativo (circa 1mq) che troveranno spazio presso l’ITI Ettore Molinari, Casa Chiaravalle (Cooperativa La Strada) e Mulino dell’Abbazia di Chiaravalle (Koinè Cooperativa Sociale Onlus e Monastero)

Il pannello installato all'ITI Molinari sarà utilizzato per lo sviluppo delle competenze dell’area di indirizzo, in un’ottica di sostenibilità ambientale, con l'impiego di tecnologie a ridotto impatto ambientale, l’uso di energie da fonti rinnovabili e il monitoraggio continuo dei processi. Il suo utilizzo sarà inserito nel percorso formativo degli studenti dei corsi presenti in istituto, chimica dei materiali, biotecnologie ambientali, informatica e telecomunicazioni, rafforzando la cultura del riuso e del riciclo dei materiali, dello sviluppo sostenibile, delle risorse energetiche nei futuri tecnici e dell'open source nell'utilizzo delle tecnologie informatiche.

Il pannello che verrà installato a Casa Chiaravalle, l’immobile sequestrato alla mafia, sarà utilizzato per verificare la possibilità di produrre acqua calda necessaria alle esigenze di una piccola abitazione

Il pannello dimostrativo collocato al Mulino di Chiaravalle diverrà uno degli strumenti che gli educatori di Greem e di Koinè Cooperativa Sociale Onlus potranno utilizzare per la divulgazione agli studenti e ai cittadini.

Coinvolgere nel progetto giovani, disoccupati e categorie svantaggiate.

Nelle attività previste per lo smontaggio del vecchio pannello, la realizzazione di quelli nuovi e la divulgazione, sarà una nostra preoccupazione prioritaria coinvolgere soprattutto i giovani e i disoccupati di ogni categoria attraverso collaborazioni con scuole (ITI Molinari), associazioni, cooperative sociali (Cooperativa La Strada, Koinè Cooperativa Sociale Onlus) e altre realtà individuate in sinergia con le istituzioni pubbliche.

Divulgare il progetto ed i suoi contenuti.

Strumento di divulgazione generale del progetto e dei relativi contenuti sarà il sito internet del Greem (www.greem.it) dove verrà ad esso dedicato e aggiornato uno spazio informativo.

Si terranno inoltre presso l’ITI Molinari, due incontri preliminari necessari a coinvolgere insegnanti e studenti che partecipano al progetto che verrà diffuso in maniera più ampia agli studenti e ai genitori nelle giornate aperte e attraverso uno schermo collocato all’ingresso della scuola. All’azione diretta della scuola sarà abbinata anche l’azione informativa svolta dagli ex studenti attraverso l’associazione MOLE.

Una sistematica azione di diffusione sarà condotta a cura dagli educatori Greem presso il Mulino dell’Abbazia di Chiaravalle, che illustreranno alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado che partecipano ai loro corsi le motivazioni e i contenuti del progetto. Sempre presso il Mulino sono previsti anche incontri con i cittadini nelle giornate aperte al pubblico, in cui sarà illustrato il progetto.

Incontri di presentazione ufficiale saranno anche organizzati, in collaborazione con il Consiglio di Zona 4, presso la loro sede istituzionale.

Un seminario aperto al pubblico per illustrare i risultati conseguiti, da tenersi nell’ultima fase del progetto, costituirà un ulteriore strumento di divulgazione e di coinvolgimento.

Essendo inoltre il Greem uno dei soggetti che partecipano alla Rete della Valle dei Monaci, non mancherà occasione per ampliare la divulgazione del progetto attraverso altre iniziative territoriali.